Tesserini Tecnici Diplomi

Regolamento di settore Asi

Kick Boxing

Rilascio Gradi- Rilascio qualifiche tecniche – Equiparazioni

 

FINALITA’ ED OBIETTIVI

Il presente Regolamento disciplina l’attività sportiva e di formazione del Settore KICK BOXING ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), nel rispetto dello Statuto e del Regolamento Organico ASI ed in osservanza di quanto disposto dal C.O.N.I. attraverso il Regolamento degli Enti di Promozione Sportiva approvato dal Consiglio Nazionale del C.O.N.I. con delibera n.1427 del 17/12/2010. In detto documento viene definita l’attività multidisciplinare per tutte le fasce di età e categorie sociali sia di carattere Motorio-Sportiva che di Formazione. Il Regolamento di Settore fa esplicito richiamo a quanto contenuto nel Regolamento Organico e allo Statuto ed alle relative modalità che ne assicurano il rispetto, alle procedure stabilite dall’ASI per l’iscrizione all’Albo degli Operatori ASI e per il rilascio di titoli tecnici in ossequio alle vigenti “Linee Guida”.

Esso deve pertanto essere osservato da tutti i soggetti ASI, identificati come Atleti, Dirigenti, Tecnici, Docenti e Associazioni Affiliate, nonché da tutte quelle figure che operano anche occasionalmente nel contesto ASI.

 

IL SETTORE KICKBOXING E LE SUE COMPOMENTI

La disciplina della KICK BOXING deve essere intesa come entità UNICA pur avendo al proprio interno una miriade di ramificazioni che si identificano in SCUOLE e METODI DI COMBATTIMENTO.

La kickboxing (o kick boxing) è uno sport da combattimento di origine giapponese, diffusosi poi in USA, che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri del pugilato.

La kickboxing è nata in Giappone negli anni sessanta. In quel periodo le uniche forme di combattimento a contatto pieno erano il full contact karate, il muay thai thailandese, il Sambo russo, il taekwondo coreano, il karate contact ed il sanda cinese.

I giapponesi iniziarono a organizzare gare di karate a contatto pieno (karate full contact). Questo genere di combattimenti stava acquisendo interesse sempre maggiore finché negli anni ’70, alcuni maestri di arti marziali provarono a sperimentare una nuova formula unendo le tecniche di pugno del pugilato alle tecniche di calcio del karate e nacque così il Full Contact Karate.

Tuttavia vi fu una certa confusione dei nomi e degli stili, anche in virtù del fatto che nel Full Contact Karate si colpisce con i calci, dal busto in su, mentre nella kickboxing giapponese si potevano dare calci anche alle gambe. A cavallo tra gli anni ottanta e gli anni novanta con il termine kickboxing spopolò negli Stati Uniti una forma di full contact karate dove gli atleti vestivano dei lunghi e larghi pantaloni e delle apposite scarpe, ed inizialmente era vietato colpire con calci portati sotto la cintura;

 

La KickBoxing è a tutti gli effetti uno SPORT, individuale e di squadra, al quale sono riconducibili tutte le arti marziali da combattimento (Karate, TaeKwondo, Viet Vo Dao , KungFu, ecc. ).

Il regolamento tecnico sportivo agonistico ufficiale del settore ASI KickBoxing è consultabile nel sito www.asikickboxing.it .

Potranno essere utilizzati anche altri regolamenti tecnici, diversi da quello ufficiale, ma questi dovranno essere preventivamente approvati dalla Commissione Tecnica Nazionale.

 

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

La struttura organizzativa del Settore prevede le seguenti figure

  • Il Responsabile Nazionale di Settore (RNS)
  • Il Coordinatore Nazionale (CNS)
  • I Responsabili Regionali Settore (RRS), eventuali;
  • La Commissione Tecnica Nazionale (CTN);
  • Le Commissioni Tecniche Regionali (CTR),

 

Tutti i Tecnici incaricati dovranno:

  • essere iscritti all’Albo Nazionale degli Operatori Sportivi ed essere in possesso del relativo Diploma Nazionale
  • non potranno ricoprire cariche inerenti la KickBoxing in altri enti di promozione sportiva, pena la revoca dell’incarico.
  • al momento del conferimento dovranno sottoscrivere la lettera d’intenti in segno di accettazione del regolamento di Settore.

 

IL RESPONSABILE NAZIONALE DI SETTORE (RNS)

Il Settore KICKBOXING fa capo al suo Responsabile Nazionale, è nominato dalla Giunta Esecutiva (GE) in base alle norme statutarie ASI e si attiene alle disposizioni operative del Direttore Tecnico Nazionale (DTN).

Il Responsabile Nazionale in particolare:

  • supervisiona ogni attività didattica, formativa ed organizzativa del Settore e delle Divisioni Tradizionale e
  • nomina il Coordinatore Nazionale di Settore (CNS)
  • nomina i Responsabili Regionali di Settore (RRS),

 

 

Le nomine a livello territoriale (Regionale o Provinciale) sono conferite sentito il parere, non vincolante, del competente Presidente Regionale o Provinciale.

 

  • LA COMMISSIONE TECNICA NAZIONALE

La Commissione Tecnica Nazionale ha il ruolo di:

  • elaborare i programmi tecnici di formazione degli Insegnanti Tecnici (allenatori, istruttori, maestri)
  • elaborare e tenere aggiornati i programmi tecnici d’esame per il passaggio di grado
  • proporre al Responsabile Nazionale le composizioni Commissioni d’Esame nazionali e l’ eventuale istituzione di Commissioni Speciali o di Gruppi di Lavoro
  • elaborare il calendario delle attività nazionali ed approvare quelli regionali

 

La Commissione Tecnica Nazionale è composta da 2 membri necessari (RNS + CNS) + 3 membri facoltativi:

  • RNS che la presiede
  • CNS che la coordina
  • 2 esperti tecnici facoltativi nominati dal RNS + 1 Responsabile Regionale di Settore (RRS) quando previsto, per attività territorialmente

La CTN può avvalersi della consulenza di esperti della disciplina

 

  • LA COMMISSIONE TECNICA REGIONALE

Qualora sia nominato un RRS, può essere costituita su indicazione del RNS, la CTR con il compito di:

  • proporre al Responsabile Regionale le composizioni Commissioni d’Esame Regionali e l’ eventuale istituzione di Commissioni Speciali o di Gruppi di Lavoro
  • elaborare il calendario delle attività regionali da inviare entro il 31 ottobre alla CTN per la sua approvazione

La Commissione Tecnica Regionale è composta da 3 membri:

  • RRS che la presiede
  • 2 esperti nominati dal RRS

La CTR può avvalersi della consulenza di esperti della disciplina.

 

I gradi vengono rilasciati a seguito ESAME (o per EQUIPARAZIONE, si veda di seguito) su approvazione della “Commissione Tecnica Nazionale (CTN)” composta dal Responsabile di Settore, Coordinatore del Settore, oltre che dall’ eventuale Coordinatore Regionale.

 

PROCEDURA      OPERATIVA      PER    LA    REALIZZAZIONE       DELLE     ATTIVITA’ FORMATIVE E RELATIVO RILASCIO QUALIFICHE TECNICHE

 CORSI ED ESAMI

Tutti i corsi e gli esami organizzati da “Soggetti Formatori” diversi dal Settore Nazionale (Comitati Regionali e provinciali, Associazioni Sportive ecc.) devono essere da esso autorizzati e dovranno seguire le procedure previste dalla Norme Guida in vigore emanate dalla Direzione Tecnica Nazionale ed in particolare:

  • Il “Soggetto Formatore”, richiede al Settore Nazionale l’organizzazione del corso e/o l’esame indicando le date, la sede, i docenti e la composizione della commissione Compilando il foglio sintetico excel denominato “Richiesta corso formazione Asi Settore KickBoxing” (allegato) e trasmettendo inoltre il programma didattico dettagliato (word, pdf). Nel caso di rilascio di gradi superiori al I Dan, dovrà essere inviato anche l’elenco dei candidati iscritti al corso o esame con indicati i gradi e le qualifiche richieste; tutta la documentazione (foglio Excel sintetico, programma dettagliato + a seguito di “nulla osta” “bonifico bancario”, vanno inviati via mail a asikickboxing@gmail.it + segreteria@asiveneto.it , che funge da segreteria nazionale del settore).
  • Il Settore Nazionale invia la richiesta alla Direzione Tecnica la quale esprimerà il proprio motivato parere;
  • Il “Soggetto Formatore”, attiverà i corsi e degli esami secondo le direttive tecniche emanate dal Settore;
  • Il “Soggetto Formatore”, alla conclusione degli esami, trasmetterà al Settore Nazionale l’elenco dei candidati ritenuti idonei utilizzando la prevista modulistica ASI e allegando le foto digitali degli stessi, per il rilascio del Diploma Nazionale e del Tesserino Tecnico allegando inoltre il bonifico dei versamenti;
  • Il corso per cinture superiori alla nera, o per l’attribuzione della qualifica di istruttore o maestro dovrà avere una durata minima di almeno 8 ore, articolate su 1 o 2 giorni.
  • Definiti i punti sopra elencati, il programma del Corso di Formazione verrà pubblicato sul sito ASI Nazionale e sul sito di settore.

 

Argomenti fondamentali, da trattarsi nell’ambito formativo 

  • Preparazione atletica e su come accompagnare un atleta al combattimento
  • Aspetti tributari, giuridici e fiscali
  • Nozioni di anatomia e nozioni mediche di primo soccorso
  • Psicologia dello sporta (bullismo, gestione dell’aggressività, disturbi del comportamento)
  • Facoltativo: cenni di marketing – come promuovere la propria attività in conformità all’ordinamento

Aspetti organizzativi

Il Corso di Formazione Istruttori dovrà attenersi ai piani di studio e le modalità sottoposte alla preventiva autorizzazione. Le lezioni saranno tenute da docenti riconosciuti da ASI e/o dalla Scuola dello Sport del C.O.N.I., o da professionisti con specifiche competenze tecniche. Il corso sarà attivabile al raggiungimento minimo di 15 aspiranti tecnici. Compete al “Soggetto Formatore”, la copertura delle ore di docenza. ASI fornirà l’elenco di docenti eventualmente presenti in zona. Gli eventuali compensi, saranno definiti privatamente tra “Soggetto Formatore” e docente.

Attestato di partecipazione

Ai corsisti partecipanti che superino con esito positivo l’esame finale quando previsto, o partecipino con profitto a tutte le attività formative previste, verrà rilasciato da ASI un Tesserino Tecnico ed un attestato di partecipazione. Verranno inoltre iscritti all’Albo tecnico Nazionale ASI.

 

Quota di iscrizione 

L’ammissione al Corso di Formazione Istruttori avviene attraverso il pagamento della quota base d’iscrizione attualmente prevista in una quota non inferiore a 95,00 euro comprensivi di rilascio Diploma ASI. Ed iscrizione biennale all’Albo. La quota dà diritto a ricevere il Tesserino Tecnico (Tecnico 1 livello o Tecnico 2 livello o Tecnico 3 livello). Eventuali ricarichi saranno trattenuti dall’ente/soggetto organizzatore a titolo di rimborso spese.

 

Tabelle relative ai requisiti ed ai costi dei Diplomi nelle qualifiche di Grado e qualifiche Tecniche

 

ESAME: QUALIFICHE DI GRADO (DAN)

Per le graduazioni (dan) sono previsti i seguenti requisiti:

GRADO REQUISITI MININI
C. Nera Primavera C.Marrone dai 10-13 Anni (*)
1° Dan C.Marrone da 1 Anno dai 14 anni (*)
2° Dan 1° Dan da almeno 2 Anni
3° Dan 2° Dan da almeno 3 Anni
4° Dan 3° Dan da almeno 4 Anni
5° Dan 4° Dan da almeno 5 Anni
6° Dan 5° Dan da almeno 6 Anni **
7° Dan 6° Dan da almeno 7 Anni **
8° Dan 7° Dan da almeno 8 Anni **

(*) l’iscrizione all’albo è possibile solo a partire dagli anni 16.

(**) grado acquisibile solo per “motu proprio” su proposta del Responsabile Nazionale al Presidente Nazionale o per equiparazione approvata dal Responsabile Nazionale per il tramite della Direzione Tecnica Nazionale.

 

QUALIFICHE TECNICHE

Per le qualifiche tecniche sono previsti i seguenti requisiti:

CATEGORIA REQUISITI MINIMI
Allenatore Cn 1° dan – età 18 anni
Istruttore Cn 2° dan – età 21 anni – qualifica di Allenatore almeno da 2 anni
Maestro Cn 3° dan – età 30 anni – qualifica di Istruttore almeno da 5 anni

Ai candidati idonei verrà fornito Diploma Nazionale, Tesserino Tecnico ed iscrizione all’Albo Nazionale e su richiesta, il materiale del corso in formato elettronico a cura del “Soggetto Formatore”.

 

QUOTE:

Le quote di iscrizione versate dai candidati dovranno essere ripartite secondo il seguente schema, che verrà automaticamente aggiornato in caso di aumento delle quote da parte del Nazionale.

QUALIFICHE DI GRADO

QUOTA A CARICO DEL CANDIDATO in 

C. Nera Primavera

75,00

1° Dan

95,00

2° Dan

115,00

3° Dan

125,00

4° Dan

135,00

5° Dan

145,00

6° Dan

155,00

(*) Costo inclusivo di quota DIPLOMA + TESSERINO TECNICO + ISCRIZIONE BIENNALE ALBO

Il Tesserino (e diploma) riporterà la seguente dicitura:

 

TECNICO SPORTIVO di KICKBOXING C.N. 1°o 2° ecc. DAN

 

Il rilascio della qualifica tecnica richiede un ulteriore versamento

QUALIFICA TECNICA

 QUOTA A CARICO DEL CANDIDATO in 

Allenatore

100,00

Istruttore

150,00

Maestro

200,00

 In questo caso

Il Tesserino Tecnico riporterà le seguenti diciture:

ALLENATORE di KICKBOXING C.N. 1° DAN

ISTRUTTORE di KICKBOXING C.N. 2° DAN

MAESTRO di KICKBOXING C.N 3° DAN e seguenti

Nell’Albo online comparirà la seguente dicitura

  • Allenatore: Tecnico I livello
  • Istruttore: Tecnico II livello
  • Maestro: Tecnico III livello

il Diploma Nazionale (eventuale, a richiesta) riporterà le seguenti diciture

  • Allenatore: Tecnico I livello, N. I Dan
  • Istruttore: Tecnico II livello N. II Dan
  • Maestro: Tecnico III livello N III (IV, V, VI, VII) Dan La figura del:
  • Maestro: Tecnico IV livello FORMATORE (qualifica disciplinata in specifica regolamentazione)

 

PAGAMENTI 

  • copia del bonifico intestato Asi su iban IT47U 01030 12105 000002029175, indicando in causale “contributo a settore KickBoxing per Corso Formazione Tecnici”.

 

Ricapitolando, per scelta del settore, l’ALBO ONLINE NON riporterà i DAN, ma solo le qualifiche:

 

  • Tecnico Sportivo (se non viene richiesta la qualifica Tecnica o se si è partecipato a corsi “sanatoria”)
  • Allenatore: Tecnico I livello,
  • Istruttore: Tecnico II livello
  • Maestro: Tecnico III livello

 

Tabelle relative ai requisiti ed ai costi per le Richieste di Equiparazione

  

Richieste di Equiparazione settore ASI Kick Boxing

L’EQUIPARAZIONE da Ente di Promozione o Federazione per ciascuna disciplina/qualifica per la quale il tecnico chiede all’Asi di riqualificare un titolo di cui è già in possesso e conseguito presso altri EPS o FSN comporta il rilascio del Tesserino Tecnico “biennale” + iscrizione all’Albo e dell’eventuale Diploma.

 

EQUIPARAZIONE DEI GRADI (DAN) E QUALIFICHE

Le quote per la parificazione saranno le seguenti (Tesserino Tecnico + iscrizione all’albo biennale + rilascio Diploma):

QUALIFICA/GRADO

Tesserino Tecnico + iscrizione albo + Diploma

QUOTA A CARICO DEL RICHIEDENTE in €

TECNICO SPORTIVO C.N. 1° Dan o 2° Dan € 100,00
ALLENATORE C.N. 1° Dan € 100,00
ISTRUTTORE e/o C.N. 2° Dan  € 120,00
MAESTRO e/o C.N. dal 3 ° Dan € 120,00

Nel caso non venga richiesto il Diploma Nazionale ma solo il Tesserino Tecnico, vanno detratti 20 € alle quote evidenziate.

 

I Coordinatori Regionali o gli Enti Affiliatori, dovranno inviare preventivamente al Settore Nazionale il modulo di richiesta debitamente compilato con allegata la documentazione relativa alla dimostrazione dei gradi e delle qualifiche (diplomi) per i quali si richiede l’equiparazione, certificando la veridicità ed esprimendo il proprio motivato parere.

 

L’interessato/ Coordinatore Regionale/ Ente Affiliatore, una volta che il Settore Nazionale abbia esaminato la documentazione ed espresso parere favorevole (nulla osta) all’equiparazione, invierà simultaneamente tutti i documenti sottoelencati al settore KickBoxing Nazionale: asikickboxing@gmail.it + segreteria@asiveneto.it (che funge da segreteria nazionale del settore).

 

  • copia del bonifico intestato Asi su iban IT47U 01030 12105 000002029175, indicando in causale “contributo a settore KickBoxing per equiparazione gradi e qualifiche”.
  • Modulo Asi Richiesta equiparazione, completo dei dati richiesti e della foto digitale per l’emissione dei relativi cartellini.
  • Il Settore Nazionale KickBoxing provvederà, dopo aver effettuato le opportune verifiche, all’inoltro dell’elenco dei candidati idonei e delle quote spettanti ad ASI Nazionale e all’Ufficio Albo, fatto salvo il caso di gestione diretta della pratica da parte dell’Ente Affiliatore.